Ceramic Instruments anticipa investimenti e novità per il 2022

Miglioramento del servizio vendita e post-vendita e l’inaugurazione della nuova sede tra i principali programmi della società per l’anno in corso.

Per Ceramic Instruments, storica azienda italiana attiva nel campo della strumentazione per il laboratorio ceramico, il 2022 si preannuncia un anno all’insegna della crescita.

Dopo un brillante 2021 in cui il giro d’affari ha superato i livelli pre-pandemia, l’azienda ha pianificato importanti investimenti nonostante le incognite dovute alla delicata situazione internazionale.

Proprio nell’anno del suo 45° anniversario, Ceramic Instruments avvierà operazioni per migliorare i propri servizi di vendita e post-vendita e inaugurerà una nuova sede. A partire da giugno, infatti, la società si sposterà in Via Braida, 50 a Fiorano Modenese dove sarà operativa con nuovi uffici, il centro logistico e il moderno showroom. Nella nuova sede proseguiranno gli investimenti in ricerca e sviluppo finalizzati a garantire un’offerta sempre più qualificata alla clientela (tra cui i maggiori produttori di piastrelle e colorifici italiani ed esteri), nel pieno rispetto delle norme che caratterizzano le superfici ceramiche.

Fondata nel 1977 da Primo Ferrari, che il team ricorda con grande affetto a pochi mesi dalla sua scomparsa, Ceramic Instruments sarà presente a Tecna 2022 (Rimini, 27/30 settembre) con tutte le ultime novità dedicate al laboratorio ceramico.

Articoli correlati

Leggi altro in "News"