La "Route 40" di Cersaie

In occasione della 40ª edizione (a Bologna dal 25 al 29 settembre), lo spazio di Cersaie viene attraversato da un affascinante percorso espositivo che fa rivivere i 40 anni della propria evoluzione, focalizzandosi su design, tecnologia, prodotti e aziende che hanno fatto la storia.

Il grande successo di Cersaie è dovuto al suo essere il luogo dove la creatività prende forma, dove la capacità di innovare e di anticipare i tempi diventano eventi e prodotti; un luogo multidisciplinare e multiculturale dove si immagina, si progetta e si presentano le superfici ed i prodotti per l’habitat ideale di domani. 

Negli stand le aziende espongono prodotti che realizzano una visione di architettura integrata, in una nuova progettualità sinergica tra spazi esterni e interni per creare un ambiente che rispetti le esigenze dell'uomo e della natura, e dove gli specialisti illustrano le caratteristiche stilistiche delle diverse collezioni e condividono il loro know-how sui nuovi materiali.

In questo contesto, primari studi di architettura interagiscono con il pubblico esponendo la propria visione e spiegando l'origine dei loro progetti, mentre nello spazio dedicato ai convegni si analizza come l'architettura possa migliorare il contesto sociale. 

Cersaie è anche il luogo dove in questi quarant’anni hanno trovato rappresentazione i mille volti del design in modo inusuale e divertente: basti pensare alla sfilata di abiti fatti di piastrelle nei primi anni ’80, alle sedute giocose di “Sit down, please”, all’uso della ceramica nell’idea stabilimento balneare ‘Cer Sea’ o al visionario treno di “Cer-Stile”, solo per citare alcuni esempi.  
  
In occasione della 40ª edizione (a Bologna dal 25 al 29 settembre), lo spazio di Cersaie viene attraversato da un affascinante percorso espositivo che fa rivivere i 40 anni della propria evoluzione, focalizzandosi su design, tecnologia, prodotti e aziende che hanno fatto la storia.

Route 40 permette al visitatore di percorrere i momenti caratterizzanti di questi quattro decenni sottolineando i grandi cambiamenti avvenuti in ambito culturale, sociale, progettuale e produttivo. Curato da Davide Vercelli e progettato da Dario Curatolo, Route 40 si snoderà nei percorsi di Cersaie a partire dal Quadriportico - punto di presentazione e di raccordo concettuale del racconto – per proseguire in Galleria 21-22, 25-26 e nel Mall del Padiglione 37 con allestimenti che raccontano ciascun decennio. Un percorso che non è esercizio nostalgico ma dimostrazione del ruolo chiave di Cersaie nel proporre prodotti d’avanguardia e indirizzare il mercato e la progettazione, diventando nei decenni piattaforma culturale in grado di informare e influenzare tutti gli operatori professionali.

Articoli correlati

Cersaie sfiora i 100 mila visitatori

02/10/2023
Il 40° Cersaie, concluso il 29 settembre a Bologna, ha accolto 99.319 operatori (+8,8% sul 2022), di cui oltre 47mila provenienti dall’estero.

Tutto pronto per Cersaie 40°

22/09/2023
Lunedì al via a Bologna la più importante fiera mondiale della ceramica. I numeri, gli eventi e le aspettative dei protagonisti.

Leggi altro in "News"