La parola agli espositori di Tecna: Gian Luca Zanoni, CEO di Inter Ser

Gian Luca Zanoni, CEO di Inter Ser, ci parla delle ultime innovazioni che hanno interessato i prodotti dell'azienda e delle novità in programma per l'edizione 2022 di Tecna, focus sulla gestione degli inchiostri per le digitali, sull’applicazione dell’engobbio e sul risparmio energetico.

Quali sono le soluzioni tecnologiche sui cui avete lavorato in questi ultimi anni e che presenterete in fiera?

«Negli ultimi due anni abbiamo lavorato soprattutto sulla gestione degli inchiostri per le digitali, sull’applicazione dell’engobbio e sul risparmio energetico. La risposta del mercato è stata estremamente positiva, quasi esplosiva. Crediamo molto in queste tecnologie green e di lean manufacturing, che permettono di ridurre il rischio dell’errore umano sul controllo di processo. 

I grandi Gruppi sono stati i primi ad implementare queste innovazioni nei loro stabilimenti, aprendo così la strada al successo delle nostre proposte che sono state successivamente accolte anche dai produttori più piccoli e in Paesi meno industrializzati, a riprova che i benefici sono reali e pratici.

Al Tecna 2022 presenteremo l’ultima versione di I-NKFILLER®, l’originale, innovativo e più diffuso sistema di riempimento automatico per inchiostri, materie e colle digitali. I-NKFILLER® è stato interamente ideato e realizzato da I-TECH ® e noi, come INTER SER, ci occupiamo della commercializzazione in diversi paesi extra-europei.

Presenteremo anche varie macchine per l’applicazione dell’engobbio, in particolare ROLL1: si tratta di una macchina specifica per la stampa della parte inferiore delle piastrelle che, insieme ad un rullo siliconico inciso al laser, ROLLERFLEX, permette di applicare l’engobbio refrattario con facilità ma in modo accurato ed uniforme.

Inoltre, esporremo l’ultima versione 4.0 di ENEAGREEN, il sistema di raffreddamento dell’olio delle presse che utilizza la tecnologia della ventilazione variabile, progettato e realizzato da FIMO e distribuito da INTER SER in molti paesi extraeuropei».

Cosa vedete nel mercato dei prossimi mesi?

«Nonostante il periodo complicato per via della guerra tra Russia e Ucraina ed a causa della scarsa reperibilità di materie prime, vediamo grandi opportunità per INTER SER: in un periodo di carenza di materie prime, e di conseguenti ritardi nelle consegne, il mercato ci ha confermato fiducia grazie alla reattività che i clienti ci hanno sempre riconosciuto. Facciamo promesse che manteniamo e siamo accanto al cliente di fronte alle difficoltà. Questi nostri valori diventano ancora più importanti in periodi come questo».

Quali sono le vostre aspettative su Tecna 2022?

«Pensiamo che ci sia tanta voglia di tornare in fiera dopo 4 anni di assenza forzata dalla pandemia. Ci saranno molti visitatori provenienti dall’estero e sarà quindi un’importante opportunità sia per ritrovare i nostri clienti fidelizzati, ai quali mostrare le ultime novità, che per avere la possibilità di incontrare nuovi potenziali clienti».

Su quali paesi state incentrano la promozione in vista della fiera?

«INTER SER opera in tutto il mondo e tutti gli 8 commerciali dell’azienda hanno lavorato per proporre il meglio ai loro clienti. Per questa ragione mi sento di affermare che non ci sarà un Paese più importante degli altri ma che tutti riceveranno il massimo della nostra attenzione».

Articoli correlati

Leggi altro in "News"