La parola agli espositori di Tecna: Luca Bazzani, CEO di System Ceramics

Luca Bazzani, CEO di System Ceramics, ci parla della strategia dell'azienda in questi anni eccezionali, in cui System Ceramics ha sviluppato le sue strategie di crescita mettendo il cliente al centro delle sue attività, accelerando l'innovazione tecnologica, lavorando sulla qualità dei suoi prodotti, concentrando i suoi sforzi sulla sostenibilità e sul servizio.

Quali sono le soluzioni tecnologiche sui cui avete lavorato in questi ultimi anni e che presenterete in fiera?

In questi anni eccezionali, che nessuno di noi avrebbe mai potuto prevedere, System Ceramics ha sviluppato le strategie di crescita mettendo il cliente al centro delle proprie attività, accelerando l’innovazione tecnologica, lavorando sulla qualità dei prodotti, focalizzando gli sforzi su sostenibilità e il servizio.

A Tecna 2022 ci presenteremo con un condensato di queste attività tradotte in una serie di prodotti altamente innovativi.

L’eccellenza tecnologica è il driver di tutte le realizzazioni di System Ceramics, che si conferma il leader indiscusso a livello mondiale per tutte le tecnologie che propone.

Relativamente alla decorazione digitale Creadigit Infinity è la quintessenza dello spirito aziendale, quest’anno proposta come water base ready, pronta per l’utilizzo degli inchiostri a base acqua che consentono un calo delle emissioni di oltre il 40%, migliorando contemporaneamente la qualità dell’aria e l’ambiente di lavoro. Le performance di altissimo livello vengono potenziate dalle possibilità di integrazione con il sistema di visione evoluto Creavision e-view, e con il nuovo Eye-tron che, dialogando in tempo reale con Creadigit, consente la perfetta sincronizzazione della grafica di superficie con gli effetti full-body.

Digiglaze, la tecnologia digitale per la smaltatura di supporti ceramici studiata e brevettata da Tecno Italia, azienda attiva sin dal 1994 e oggetto dell’acquisizione di inizio anno, permette la completa digitalizzazione della linea di smalteria, la riduzione dell’utilizzo del semilavorato e l’abbattimento quasi totale di inquinanti emessi nell’ambiente. Inoltre, l’utilizzo integrato di Digiglaze e Creadigit permette la costruzione di strutture perfettamente sovrapposte alla grafica di decorazione.

A tale innovazione si aggiungono i vantaggi apportati da Genya, il sistema adibito al tracking dei pezzi, che consente di ottimizzare al massimo i tempi di produzione e di processo complessivo, ma al contempo evita sprechi di materia prima, permettendo il controllo centralizzato di tutte le applicazioni della linea di decorazione.

Espressione massima della digitalizzazione è Hypermate powered by Prime, la piattaforma di pacchetti software sviluppata per organizzare i flussi informativi di interi stabilimenti in modo altamente integrato e connesso, generando al contempo considerevoli vantaggi in termini di riduzione degli sprechi energetici e di materie prime, controllo della produzione e miglioramento delle performance qualitative.

Nel contesto della pressatura, Superfast rappresenta la tecnologia consolidata di maggior rilievo grazie alla flessibilità produttiva data dal processo senza stampo a sfrido zero, e dove i consumi energetici sono tra i più bassi della categoria, con il grande vantaggio dell’utilizzo di impasti standard sia in termini di formulazione che di umidità.

Una flessibilità implementata da Fastcut con modulo per il taglio a crudo, che si adatta alle caratteristiche di ritiro dell’atomizzato, per un notevole risparmio della materia prima e dell’energia. Fastdry è il primo essiccatoio multicanale orizzontale a marchio System Ceramics che presenteremo per la prima volta in fiera. Quest’ultimo conferma la grande attenzione che stiamo riservando non solo all’eccellenza tecnologica, ma soprattutto verso la sostenibilità ambientale, è hydrogen ready e pronto ad accettare recuperi termici in ingresso.

Saranno all’insegna del green anche le novità del fine linea:  con Falconslab, il nuovo sistema compatto di palettizzazione per la movimentazione di grandi lastre ceramiche; con Multistore macchina innovativa per la movimentazione automatica di materiale cotto; con Cartonstrap, che sostituisce la reggiatrice di plastica utilizzando solo cartone, per un risparmio di circa 2Mln di metri di reggetta plastica/anno per linea di produzione, rendendo i sistemi di scelta e confezionamento di System Ceramics i primi al mondo a essere allineati alle più recenti normative internazionali.

Si inserisce in questa logica anche la nuovissima Sidewrap, evoluto sistema di confezionamento wrap a cornice, dalle dimensioni compatte, che permette di ridurre di molto il quantitativo di cartone utilizzato e che è integrabile in linee esistenti

Il Tecna sarà per noi anche il momento della presentazione al pubblico del progetto Genesis, la tecnologia per produzione di grandi lastre ceramiche con grafica tridimensionale, che consente di ottenere effetti a tutta massa ad altissimo livello estetico riproducendo con fedeltà i materiali naturali.

Genesis consente di portare la produzione di materiale ceramico oltre le frontiere della tecnologia attuale, ampliando il mercato contendibile nella direzione di prodotti ad altissimo valore aggiunto.

Cosa vedete nel mercato dei prossimi mesi?

Nel solco della tendenza positiva innescata dalla spinta agli investimenti con cui si è aperto il 2021 per il comparto, ci affacciamo ai prossimi mesi con un cauto ottimismo. L’instabilità delle relazioni internazionali e le conseguenze che ciò genera di riflesso sull’economia globale, aggiunte alle difficoltà di reperimento e all’incremento dei costi delle materie prime sono preoccupanti. In particolare, l’incremento dei costi energetici che sta colpendo l’Europa avrà ripercussioni molto pesanti dal punto di vista del tessuto industriale se non verrà affrontato in tempi brevissimi.

Nondimeno questo momento storico lo stiamo vivendo con un forte senso di responsabilità: abbiamo l’obiettivo di cogliere e coniugare le esigenze produttive dei nostri clienti con quelle ambientali per riformulare prodotti e servizi ancora più performanti e più sostenibili. Dobbiamo garantire soluzioni tecnologiche che possano far fronte con immediatezza e flessibilità alla limitata disponibilità delle materie prime e delle risorse energetiche. L’economia circolare non è più una scelta, è una necessità.

Quali sono le vostre aspettative su Tecna 2022?

Tecna è la fiera di riferimento mondiale per questo settore e continuerà a esserlo anche in futuro. Quella di quest’anno è l’opportunità di un confronto dal vivo di tutte le anime del settore dopo quattro anni dall’ultima edizione. Poterci confrontare di persona con i nostri clienti ha un grande valore, lo sviluppo tecnologico in ceramica è sempre nato storicamente da questa simbiosi tra produttore di piastrelle e il progettista della tecnologia.

Poter tornare a incontrarci in presenza, inoltre, sarà l’occasione per ribadire il valore della tecnologia italiana, costruita sulla capacità dei nostri comprensori e sul rispetto dell’ambiente e dei nostri dipendenti e collaboratori. Siamo certi che sarà una settimana davvero intensa, ricca di nuovi stimoli su cui continuare a investire in termini di risorse, ingegno e qualità.

Su quali Paesi state incentrando la promozione in vista della fiera?

System Ceramics è sempre di più il fornitore di riferimento per il mercato ceramico mondiale.

Le macchine che produce dettano gli standard tecnologici del settore a livello mondiale.

Con le sue 28 filiali presenti in tutti i comprensori ceramici globali vanta una copertura capillare e in questi anni continua ad aumentare l’investimento sul servizio ai propri clienti.

Oggi il cliente che desidera inserire le migliori tecnologie nei propri impianti si affida a System Ceramics per la progettazione dell’intero stabilimento e per la fornitura di tutte le macchine principali, con la garanzia di ottenere i migliori risultati produttivi e qualitativi sul prodotto finito.

Ogni nostra macchina è progettata per essere la più performante dal punto di vista della sostenibilità, siamo stati i primi a proporre l’impacchettamento a fustella, poi a cornice, oggi proponiamo la reggiatura plastic free.

A tutto ciò System aggiunge le innovazioni distruptive che ne hanno caratterizzato la storia, a partire dal processo di produzione di lastre ceramiche e per arrivare alla odierna tecnologia per la produzione di grandi lastre a grafica tridimensionale Genesis che permette di riprodurre in maniera pressoché perfetta i materiali naturali allargando l’orizzonte di utilizzo dei materiali ceramici.

Chi cerca l’eccellenza non ha alternative, la trova in System Ceramics.

Articoli correlati

Leggi altro in "News"