Fastdry: la prima macchina termica di System Ceramics

System Ceramics entra nel settore delle macchine termiche presentando il suo primo essiccatoio multicanale orizzontale ad alte prestazioni.

Dopo aver raggiunto eccellenze tecnologiche nel campo della pressatura, della decorazione e del controllo qualità, System Ceramics (Gruppo Coesia) amplia la sua attività anche al settore delle macchine termiche, puntando subito a una soluzione evoluta e garante di elevate prestazioni. Si chiama Fastdry ed è il primo essiccatoio multicanale orizzontale sviluppato dall’azienda di Fiorano Modenese con l’obiettivo di ottimizzare il ciclo completo della produzione ceramica con una visione integrata.

Caratteristiche tecniche

L’essiccatoio Fastdry è stato progettato con camere indipendenti dotate di aspirazione dell’aria e di box di soffiaggio: soluzioni che garantiscono un controllo ottimale dei flussi d’aria e, conseguentemente, un’essiccazione uniforme su tutta la superficie della piastrella o della lastra. Il sistema a cassoni per la distribuzione dell’aria, infatti, non funge soltanto da separatore tra i vari livelli, ma costituisce l’elemento di transito dei volumi d’aria, sia per la fase di immissione che per la fase di emissione. Ogni cassone è dotato di un numero di canali indipendenti tra di loro, all’interno dei quali è possibile far confluire l’aria, controllandone la circolazione a garanzia dell’uniformità di essiccazione.

Fastdry si inserisce nel segmento degli essiccatoi orizzontali presentando numerosi vantaggi. Oltre alla possibilità di regolare i flussi d’aria garantendone controllo e stabilità - quindi qualità di essiccazione e gestione ottimale dei consumi -, Fastdry è anche estremamente versatile per rispondere alla richiesta di flessibilità del mercato: la separazione in piani, infatti, coincide con la capacità di processare prodotti con tempi di essiccazione differenti tra loro. Un’ulteriore sinergia in questo senso arriva anche dal software sviluppato dal team engineering di System Ceramics che consente la gestione e la tracciabilità del multiprodotto all’interno della macchina.

La qualità di Fastdry può essere poi ulteriormente migliorata con l’installazione di un modulo di uscita rapida ad alta velocità: in questo modo è possibile far uscire lastre o piastrelle con spessore da 3 a 30 mm, assicurando valori di temperatura uniformi per tutta la lunghezza dei materiali. Questa omogeneità nel ciclo di essiccazione produce vari benefici anche durante la fase di stesura dell’inchiostro sul supporto: nessuna differenza organica tra le diverse piastrelle, una riduzione delle criticità in fase di decorazione e delle differenze di tono, nonché l’incremento della resa nell’applicazione degli effetti.

La manutenzione

Fastdry richiede bassi livelli di manutenzione. Gli interventi di ispezione e pulizia ordinaria vengono infatti eseguiti in modo rapido ed efficace, grazie all’accessibilità laterale presente in ogni ripiano. Una caratteristica che si traduce in semplicità di utilizzo ma anche in riduzione dei costi di mantenimento, a conferma di una progettazione incentrata sulla migliore ottimizzazione gestionale.

Un processo interconnesso e digitalizzato

Fastdry è anche interconnessa e digitalizzata, come tutte le tecnologie di ultima generazione di System Ceramics. Tutto il processo del nuovo essiccatoio è infatti integrabile con Prime, la piattaforma di servizi software studiata e realizzata all’interno dell’azienda che permette di organizzare i flussi informativi di interi stabilimenti di produzione: il sistema, altamente integrato e connesso, presenta una interfaccia operatore (HMI) semplice e user-friendly per il controllo totale delle attività di Fastdry, anche in ottica di economia circolare e dunque di sostenibilità.

Fastdry si integra dunque – per progettazione e per processo – all’evoluzione di Superfast, con la quale entra in un sistema integrato, offrendo la possibilità di valorizzare la produzione di superfici ceramiche dall’inizio alla fine e rendendola più veloce e flessibile. Una progettazione quindi customer oriented, basata sulla capacità di soddisfare qualsiasi esigenza in modo personalizzato per raggiungere un’alta qualità ceramica.

Articoli correlati

Innovazione nei sistemi di logistica modulare

18/05/2022
La collaborazione tra System Electronics e System Logistics ha prodotto un nuovo sistema di movimentazione modulare e multiformato, in grado di lavorare su misure differenti per…

Nuove acquisizioni per System Ceramics

12/04/2022
Cresce la famiglia System Ceramics, con l’ingresso a inizio 2022 di Tecno Italia e l’acquisizione della maggioranza di Tecno Sistemi da parte di Studio 1.

Leggi altro in "Tecnologia"