Le tecnologie italiane protagoniste assolute di Indian Ceramics Asia

Una vetrina di pregio: l’India è il secondo produttore mondiale di piastrelle

Tutto pronto per Indian Ceramics Asia 2023, fiera annuale per l’industria della ceramica e dei laterizi in programma dal 15 al 17 febbraio all’Exhibition Center di Gandhingar, in India. La manifestazione, giunta quest’anno alla 17esima edizione, vedrà una congrua partecipazione di aziende italiane parte delle quali ospitate all’interno della collettiva italiana organizzata da Acimac e ICE-Agenzia.

Esporranno in fiera su oltre 900 mq: Appel, BMR, Bocedi, Cami Depurazioni, Cimes, Expert Lab Service, Interser, LB Technology, Marpak, Mectiles Italia, Metco, Minerali Industriali, Officine Smac, Projecta Engineering, Sacmi, Setec, Surfaces Group, System Ceramics, Tecnocer Italia, TecnoFerrari.

Una delegazione numerosa a dimostrazione dell’importanza sempre maggiore del mercato indiano: il Sud-Est Asiatico si colloca infatti al secondo posto come area di export della produzione italiana di settore con oltre 270 milioni di euro di tecnologia esportati nel 2021, pari al 17,6% del totale. In particolare, l’India è uno dei mercati principali dell’area.

“Siamo pronti – dichiara il presidente di Acimac, Paolo Lamberti – a portare le nostre eccellenze a questa importante fiera di settore. Oggi l’India è il secondo produttore mondiale di piastrelle e i numeri sono destinati a crescere nel prossimo futuro. Si tratta di un appuntamento irrinunciabile per tante aziende del settore e per questo la risposta italiana sarà numerosa”.

Dopo Indian Ceramis Asia, Acimac proseguirà il suo tour internazionale in Brasile, Stati Uniti, Kenya, Vietnam e Algeria.

Acimac inoltre parteciperà a un importante convegno di scenario sulle prospettive del mercato ceramico dell’area indiana. In quell’occasione l’Associazione presenterà l’edizione 2022 – 2023 di “India, ceramic tiles market”, il primo report completo curato dal Centro Studi Mecs - Acimac sui produttori indiani e su un mercato pari a più di 2 miliardi e mezzo di metri quadrati di piastrelle prodotte.

Leggi altro in "News"