RAK Ceramics avvierà due presse Sacmi PH8200 nel nuovo impianto per grandi formati a Ras Al Khaimah

Nuovo investimento nell’impianto MC2 di Rak Ceramics a Ras Al Khaimah dove sarà realizzata la seconda linea per formati medi e grandi.

Saranno spedite e installate entro l’estate le due presse Sacmi PH8200, complete di stampi Sacmi Molds&Dies, con cui Rak Ceramics (EAU) rinnoverà l’impianto MC2 di Ras Al Khaimah, realizzando una nuova linea per la produzione di medi e grandi formati in grès porcellanato smaltato, dal 60x60 al 120x120 e relative modularità, sino al 100x100 e 90x180 cm.

Le presse ad alto tonnellaggio scelte dal gruppo emiratino si distinguono per affidabilità, alta produttività, ottimizzazione dei consumi e della potenza, ma anche per la massima precisione e la ripetibilità del processo nella gestione dei formati più importanti.

Su PH8200 gli avanzati controlli digitali permettono infatti di raggiungere efficienza e rese incomparabili su una pressa convenzionale ad alto tonnellaggio, mentre il sollevamento elettronico proporzionale SPE, una soluzione esclusiva Sacmi, permette l’estrazione senza difficoltà anche delle lastre più grandi, massimizzando gli standard prestazionali e di ripetibilità.

Con questo investimento Rak Ceramics completa la propria capacità produttiva sui grandi formati. Il nuovo impianto sarà infatti la sua seconda linea in funzione negli Emirati Arabi per la produzione di questo tipo di materiali, dopo l’avviamento della linea Continua+, ormai in produzione con successo da diversi anni presso il quartier generale dell’azienda.

Articoli correlati

Sacmi MMC oltre quota 300

02/10/2019

L’ultima fornitura a RAK Ceramics, dove il nuovo mulino modulare continuo è stato installato nell’impianto per grandi lastre dotato della linea Continua+.

Leggi altro in "News"