Il settore delle costruzioni sudafricano: outlook al 2025

Secondo il rapporto “Construction in South Africa - Key Trends and Opportunities to 2025”, il calo registrato nel 2021 dal settore sudafricano delle costruzioni a causa della pandemia, sarà recuperato nell’anno in corso con una crescita intorno al 9,1% in termini reali. Tra il 2023 e il 2025 il tasso tenderà a stabilizzarsi su una media annua del +3,1% sebbene la produzione non sia prevista rientrare sui livelli pre-pandemia. Lo sviluppo delle costruzioni nel periodo di previsione sarà supportato da investimenti governativi di grossa portata per la realizzazione di ​​progetti infrastrutturali nell’ambito delle costruzioni residenziali, trasporti, energia, telecomunicazioni e industria.

A novembre 2021, la Tesoreria nazionale ha annunciato un piano di 2,3 miliardi di rand (circa 142,6 milioni di euro) per l’esercizio finanziario aprile 2021-marzo 2022, finalizzato a supportare le imprese colpite dalla terza ondata della pandemia e a ricostruire le infrastrutture danneggiate a causa dei disordini civili scoppiati nel luglio 2021 nelle province di Gauteng e KwaZulu-Natal.

Secondo il Dipartimento di Statistica del Sud Africa (Stats SA), il valore complessivo dei piani edilizi registrati e approvati è aumentato del 37,5% anno su anno nei primi 10 mesi del 2021, dopo il calo del 33,5% subito nel 2020. Nell'ultimo bilancio presentato a febbraio 2021, il Governo ha annunciato un piano di investimenti al 2024 pari a 791,2 miliardi di rand (49 miliardi di euro) da destinare alle infrastrutture del settore pubblico.

A lungo termine, la produzione del settore sarà spinta sarà spinta dagli investimenti contenuti nel piano infrastrutturale decennale da 2,2 trilioni di rand (133 miliardi di euro) presentato dal Governo nel 2021. Il piano comprende 276 progetti in vari settori compresa l'edilizia abitativa. Del totale, 1 trilione di rand (62 miliardi di euro) saranno spesi nei prossimi quattro anni. La produzione del comparto a lungo termine sarà supportata anche dall'obiettivo del Governo di produrre entro il 2030 il 26% dell'elettricità totale da fonti di energia rinnovabile tra impianti eolici e solari.  A spingere il settore anche le intenzioni dello stesso Governo di aumentare il numero di zone economiche speciali (ZES) in tutto il paese. Nell'ottobre 2021, il presidente del Sud Africa Cyril Ramaphosa ha annunciato la volontà di designare l'area di Sedibeng in una ZES creando opportunità di investimenti per un valore di 48 miliardi di rand (quasi 3 miliardi di euro).

Tags

Articoli correlati

Costruzioni Europa, ripresa piena nel 2023

19/03/2021

Secondo le previsioni Euroconstruct, il volume delle costruzioni in Europa dovrebbe essersi ridotto del 7,8% nel 2020, ma è previsto recuperare quest’anno (+4,1%), così come…

Leggi altro in "Economia e mercati"