Italcer Group presenta il primo Report di Sostenibilità

Definiti gli obiettivi al 2023 basati su 6 pillars (governance, ambiente, persone, prodotto, value chain e società). La gamma ADVANCE® ottiene la certificazione MOCA.

Italcer, tra i più importanti gruppi ceramici italiani, compie un nuovo passo nel suo percorso di crescita sostenibile. Già premiata nell’ottobre 2021 con il “Sustainability Award” dal Team Credit Suisse, Kon Group e Forbes tra le 100 imprese italiane sostenibili (tutte dotate di rating ESG emesso da Altis Università Cattolica e da Reprisk), nonché membro dallo scorso marzo della “World Alliance for Efficient Solutions" (ONG che promuove a livello mondiale l'energia verde e le tecnologie sostenibili), il gruppo guidato da Graziano Verdi ha presentato il suo primo Report di Sostenibilità 2021.

Vi si elencano le principali iniziative realizzate l’anno scorso e gli obblighi formali assunti per gli anni a venire, tra cui gli obiettivi al 2023, basati su 6 pillar (governance, ambiente, persone, prodotto, value chain e società) e raggiungibili attraverso 33 azioni concrete.

Sul fronte ambientale, l’impegno a ridurre al minimo gli effetti derivati dai processi produttivi ha potuto contare su investimenti per 4,2 milioni di euro che puntano ad un uso efficiente dei materiali, maggiore risparmio energetico, riduzione delle emissioni inquinanti e gestione dell'acqua e dei rifiuti più consapevole. Il gruppo impiega oltre il 50% di materie prime riciclate, è in grado di recuperare oltre il 99% degli scarti di produzione generati nei suoi siti produttivi, utilizza le sostanze chimiche a minor impatto ambientale e adotta tecnologie a ridotto consumo energetico (ad esempio, la pressa avviata l’anno scorso).

In tema di prodotti, fiore all’occhiello di Italcer è la tecnologia ADVANCE® che elimina virus, batteri e microrganismi nocivi dalle superfici in gres porcellanato, e con proprietà antinquinanti che migliorano la qualità dell’aria.

A due anni dal suo lancio, la gamma ADVANCE® ha ottenuto recentemente anche la certificazione MOCA che ne attesta l’idoneità al contatto con gli alimenti, e che apre nuove opportunità di sviluppo per l’utilizzo di questa tecnologia brevettata sui piani cucina e sulle superfici d’arredo proposte dai marchi Rondine, La Fabbrica ed Elios.

Con i suoi sette brand - La Fabbrica, Elios, Rondine, Cedir, Bottega, Devon&Devon (arredobagno), ed Equipe Cerámicas in Spagna – il Gruppo Italcer conta oggi 919 dipendenti e ha chiuso il 2021 con ricavi consolidati oltre i €260 milioni, e un EBITDA proforma di €65 milioni.

Articoli correlati

Italcer acquisisce Equipe Ceramicas

09/03/2021

Con la settima acquisizione in poco più di 3 anni, Italcer dà vita ad un polo europeo da 220 milioni di euro e un Ebitda atteso di oltre 22%

ADVANCE® promosso anche dal TCNA Lab

03/03/2021

Confermate dal TCNA le proprietà antivirali, antibatteriche e antinquinanti dei nuovi materiali sviluppati e brevettati da Italcer Group a fine 2019

Leggi altro in "News"