Tecnologia Sacmi per le nuove lastre ceramiche di Anatolia

A regime da settembre 2023, il mega-impianto di Anatolia dedicato alla produzione di lastre, utilizza tecnologie Sacmi dalla preparazione degli impasti alla scelta del prodotto finito.

Porta la firma di Sacmi il nuovo imponente impianto con cui Anatolia si proietta tra i top player dell’industria ceramica turca, con ambizioni di sviluppo ed export di prodotti top di gamma sui mercati europeo e americano. La nuova fabbrica - oltre 250mila mq totalmente dedicati alla produzione di lastre ceramiche in grès porcellanato tecnico e smaltato - è già a regime dall’inizio di settembre 2023 ad Aliaga, nella regione di Izmir, ed è stata equipaggiata con il top della tecnologia Sacmi, dalla preparazione impasti alla scelta. Filo conduttore dell’impianto è l’elevato livello di automazione in tutte le fasi del processo.

Tra le macchine principali spiccano il mulino modulare MMC 092 e Continua+ PCR 2000, soluzioni ideali per la produzione del formato 160x320 cm e relative modularità.

Per la cottura dei prodotti, Anatolia ha installato il forno FMD «Maestro» da 258 metri, punta più avanzata della ricerca Sacmi nello sviluppo di forni caratterizzati da gestione digitale delle ricette e di tutti i parametri di cottura, ottimizzando i consumi. Ottimizzato con bruciatori ad alto rendimento, il forno FMD evolve lo stato dell’arte del mercato già fissato da Sacmi con la soluzione aria-gas modulato (controllo puntuale del rapporto tra aria e gas per ogni singola rampa di bruciatori). Nell’allestimento digitale, non sono solo la portata dell’aria e del gas ad essere regolati ma il loro rapporto, ottimizzando il processo per tipologia di prodotto da cuocere e per miscela di combustibile. Nella ricerca del minor consumo, infatti, il focus principale resta quello di garantire la migliore qualità del prodotto finale. Con FMD, tutti i parametri possono essere gestiti direttamente da ricetta a pannello. Avendo salvato nella ricetta le portate di aria e gas ottimali per ogni tipologia di prodotto è possibile ripetere il medesimo ciclo di cottura anche a distanza di tempo, riducendo ulteriormente scarti, variazioni di tono, ecc.

A valle del forno, nel reparto finitura spicca una linea ultramoderna SACMI-BMR, caratterizzata da squadratrice, levigatrice e dalla rivoluzionaria soluzione di finitura Supershine, per garantire un’altissima resa estetica del prodotto finito.

Fornita da Sacmi anche la linea di scelta, affidata alla soluzione di ultima generazione Ekosort/Ekowrap ibrida, coadiuvata dal nuovo sistema di visione Flawmaster per il controllo qualità accurato, veloce e preciso basato su algoritmi di self-learning.

Leggi altro in "News"